Vivere con lentezza

Un Programma per riflettere sul nostro modo di vivere, di lavorare e di pensare l’economia nel rispetto di noi stessi, degli altri e del pianeta che occupiamo, in un società dove contano l’adesso e l’essere. Essere un passo, una nota, nella danza della realtà come scrive Alejandr Jodorowsky. Ma un punto interrogativo alla fine resta sempre e speriamo resti in voi.

Programma  in collaborazione con l’Associazione Vivere con Lentezza.

Conduce Bruno Contigiani (Fondatore Associazione Vivere con Lentezza)

Bruno Contigiani giornalista, scrittore e fondatore de “L’Arte del vivere con lentezza”

Si è laureato alla Bocconi in Economia e commercio. Ha fatto vari lavori: l’allenatore di nuoto, il professore di matematica applicata, diventando esperto di nuove tecnologie e formazione.  Ha diretto una rivista per la scuola (Compuscuola) e ha scritto di questi temi su La Stampa e su Il Sole 24ore. Nel 1994 è  diventato capo ufficio stampa di IBM Italia e poi di Telecom Italia Corporate e di Progetto Italia, correva come un pazzo e solo grazie al fortunato incontro con uno scoglio nel mare di Chiavari (1999), ha avuto l’occasione di iniziare una seconda vita.
Da 10 anni con alcuni amici ha fondato l’organizzazione di volontariato l’Arte del vivere con lentezza www.vivereconlentezza.it, per invitare le persone a riflettere sui danni sociali, personali, economici e ambientali di una vita a tutta velocità (ha inventato la Giornata Mondiale della lentezza e Leggevamo Quattro Libri al Bar). Vive tra Vicobarone (una sorta di co-housing), Pavia, Milano e Jaipur dove ha messo in piedi un intervento negli slum con ex bambine e bambini di strada a cui con l’Ong I-India cerca di dare un futuro autonomo.
Da un paio di anni lavora nel carcere di Pavia dove tiene dei gruppi di lettura ad alta voce e fatto nascere dal niente il giornale del penitenziario Numero Zero.
Tre libri pubblicati (Vivere con lentezza, Dalai; Chi va piano, Rizzoli; Lavorare con lentezza, Dalai), scritti assieme a Ella, che non vuole firmare. Insegna un po’ di comunicazione soprattutto alle Onlus e un po’ in Università, ha una rubrica su Linus, in passato ha collaborato con alcune radio.